Torna alla galleria

UCI Road World Championships 2017: una celebrazione della corsa

La Norvegia ha ospitato i suoi secondi Campionati del mondo di ciclismo su strada catturando i cuori di tutti i partecipanti.

Con lo slogan "Race to Celebrate", corri per celebrare, i norvegesi hanno puntato davvero in alto in occasione della 90ª edizione dei Campionati del mondo di ciclismo su strada. Ora che le 12 prove distribuite su nove giorni sono arrivate al termine, è chiaro che hanno fatto l’en plein. L’evento è stato spettacolare ed entusiasmante sia per i corridori che per gli spettatori. Le migliori prestazioni di tutti i vincitori delle diverse prove hanno spianato la strada per il momento clou: Peter Sagan come primo corridore in assoluto (!) a vincere tre Campionati del mondo consecutivi.

I norvegesi, assieme a gente da tutto il mondo, hanno dato una bella scossa a tutte le gare svoltesi nella città ospitante di Bergen e dintorni. Assiepati lungo ogni singolo metro dei percorsi, hanno indossato lo spirito nazionalistico sotto ogni forma. Hanno esultato con grande fervore e rispetto per tutti i corridori, dal primo all’ultimo e in ogni prova.

Le innumerevoli vedute mozzafiato, dalle casette di legno dai colori vivaci in fila lungo gli specchi d’acqua ai monti e fiordi pittoreschi, hanno contribuito in modo significativo all’atmosfera.

La competizione stessa si è rivelata altrettanto straordinaria quanto l’ambiente che la circondava.

Il Team Sunweb (GER) si è assicurato la vittoria nella seconda metà di gara. Mentre la BMC (USA) si spegneva lungo quella salita finale, il Team Sunweb ha tenuto un ritmo elevatissimo.

Il Team Sunweb (NL) svetta sulla salita decisiva sfidando la gravità con l’aiuto delle ruote PRO per le prove a cronometro.

Nonostante le strade bagnate e la salita impegnativa, Tom Dumoulin (NL) ha scelto di restare in sella alla sua bici da cronometro dall’inizio alla fine. Ha combattuto con maestria gli elementi e i suoi concorrenti per uscirne vincitore.

Quando, sul podio, Annemiek van Vleuten (NL) ha alzato le mani in segno di vittoria, anche noi di SHIMANO abbiamo celebrato a modo nostro. Ogni medaglia d’oro delle prove a cronometro Elite è stata vinta in sella a componenti SHIMANO.

Favorito nel pre-gara, Peter Sagan (SK) non si è di certo smentito. Sul suo Dura-Ace Di2, ha spinto quel tanto in più da portarsi a casa il suo terzo titolo mondiale consecutivo – una cosa mai vista prima nella storia dei Campionati del mondo di ciclismo su strada.

Oltre ad andare pazzi per le corse ciclistiche, è chiaro che i norvegesi sono anche entusiasti di ospitare i Campionati del mondo di ciclismo su strada.

I fan di SHIMANO non si sono fatti attendere.

L’attenzione non era tutta sui corridori. Presso il nostro camion SHIMANO, abbiamo goduto di un flusso costante di gente che provava le nostre nuove bici Ultegra Di2, scattava foto nel Photo Booth e si portava a casa gadget SHIMANO quali poncio impermeabili e cappelli da ciclista.

L’Assistenza Neutra di Shimano era a portata di mano per garantire che ogni corridore potesse arrivare alla linea di partenza e al traguardo di ogni prova.

L’orgoglio norvegese era presente in ogni angolo di Bergen.

Una terra stupenda si abbina perfettamente a una prestigiosa manifestazione ciclistica come questa.

Articolo correlato